Updates Nel Trattamento Della Bpco

Nel corso della 5th International Multidisciplinary Conference on Chronic Obstructive Pulmonary Disease (COPD5) sono stati presentati nuovi importanti dati emersi da un’analisi combinata di due studi, effettuati con l’associazione budesonide/formoterolo, che evidenziano come budesonide aggiunta a formoterolo (budesonide/formoterolo in combinazione fissa) e/o a terbutalina riduce significativamente la mortalità a un anno in pazienti con broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO) grave, rispetto al trattamento con i soli broncodilatatori formoterolo e/o terbutalina.

I risultati dimostrano una riduzione nel numero di decessi nel gruppo trattato con l’associazione budesonide/formoterolo o con budesonide rispetto a quanto osservato nel gruppo trattato con il broncodilatatore (p=0.036), con un hazard ratio associato di 0.564 (p=0.039). Tale risultato si traduce in pratica in una riduzione del 44% nella mortalità per tutte le cause a un anno nei pazienti trattati con l’associazione budesonide/formoterolo o con budesonide.

Questi risultati hanno ulteriormente dimostrato il legame esistente tra le riacutizzazioni di BPCO ed un incremento del rischio di mortalità, rinforzando l’importanza di ridurre questi eventi così come indicato dalle linee guida per il trattamento della patologia.