21.dicembre.2014

Efficacia e sicurezza nella gestione dell’artrosi: novità Sanofi

20/05/2013 Dalle aziende

Riduzione della sintomatologia dolorosa, miglioramento della funzionalità articolare, ripristino della viscoelasticità del liquido sinoviale, protezione della cartilagine articolare. Sono queste, come confermato da oltre 300 pubblicazioni scientifiche disponibili su PubMed, le principali opportunità offerte dal trattamento con acido ialuronico, commercializzato nel nostro Paese da Sanofi da gennaio 2013.

Il prodotto è un Medical Device indicato per il trattamento sintomatico, per via esclusivamente intra-articolare, del dolore associato all’osteoartrosi di ginocchio, anca, caviglia, spalla, anche disponibile in monosomministrazione, indicato per il trattamento per via esclusivamente intrarticolare del dolore nell’osteoartrosi del ginocchio. Quest’ultimo nasce come alternativa all’utilizzo delle tre dosi, ciascuna da 2 ml, di acido ialuronico, in un’unica siringa, al fine di consentire - ove il medico ne valuti l’esigenza - la riduzione delle somministrazioni del prodotto e quindi facilitare l’aderenza del paziente alla terapia. Entrambi i prodotti hanno ottenuto il marchio CE per le rispettive indicazioni.

L’utilizzo dell’acido ialuronico nel trattamento della patologia osteoartrosica consente oggi un duplice approccio. Grazie ai molteplici prodotti in commercio e all’ampia scelta di pesi molecolari degli stessi, è infatti possibile trattare il paziente che presenta osteoartrosi non solo con l’obiettivo minimale di lubrificare l’articolazione, ma anche con l’obiettivo terapeutico di migliorarne la
qualità di vita, agendo significativamente sul dolore.

Non tutte le formulazioni di acido ialuronico disponibili sono infatti identiche tra loro.
Le due formulazioni di acido ialuronico di Sanofi vengono prodotte con una tecnologia unica nel suo genere: il cross-linking. Questa tecnica consente di realizzare una particolare tipologia di
acido ialuronico, Hylan GF-20, che presenta una più lunga emivita e quindi rimane all’interno dell’articolazione per periodi prolungati, mediamente un mese e mezzo circa.
Hylan GF-20 è costituito da una doppia componente: 80 per cento di Hylan A, acido ialuronico cross-linkato, e 20 percento di Hylan B, un idrogel ottenuto sottoponendo Hylan A ad un secondo procedimento di cross-linking. Grazie a queste specifica combinazione, Hylan G-F 20 presenta proprietà simili a quelle del liquido sinoviale di un giovane sano, le cui funzioni sono di facilitare l’assorbimento degli urti da parte dell’articolazione e lubrificarne le superfici in movimento.

I numerosi studi clinici condotti dimostrano gli effetti terapeutici del trattamento con SYNVISC e Synvisc-One. Il prodotto, somministrabile per via intra-articolare unicamente dal medico specialista, è in grado di migliorare la funzionalità articolare e preserva la cartilagine delle articolazioni, non solo per chi soffre di artrosi, ma anche per chi ha subito traumi o usura a livello delle articolazioni.
 

Oggi la viscosupplementazione, ovvero l’immissione di acido ialuronico esogeno all’interno dell’articolazione, grazie ai prodotti di sintesi più recente, permette di mantenere il paziente ancora giovane di età, tra i 30 anni e i 60 anni, in attività fisica regolare. Con questa tecnica è inoltre possibile consentire a questi pazienti un’attività di tipo sportivo-agonistico, preservandone le
articolazioni da un processo degenerativo accelerato e progressivo.
 

La somministrazione di acido ialuronico offre un significativo miglioramento della sintomatologia dolorosa a carico dell’articolazione fino a 12 mesi con tre sole iniezioni somministrate a distanza di 7 giorni l’una dall’altra. Nella popolazione di pazienti candidati alla protesizazzione del ginocchio, il trattamento con SYNVISC ha dimostrato di permettere di rinviare l’intervento di artroprotesi.
 

Con i due prodotti a base di acido ialuronico, sviluppati da Genzyme, Sanofi entra nel settore della Biosurgery, un ambito dell’ortopedia e della terapia interventistica di grande interesse per le soluzioni che già offre agli specialisti e per le possibili applicazioni future.

Con questi medical device Sanofi intende continuare ad offrire soluzioni terapeutiche che possano rispondere ai bisogni non soddisfatti dei pazienti, anche in termini di controllo di patologie estremamente diffuse come appunto l’osteoartrosi, che ha pesanti ripercussioni sulla mobilità e quindi sulla qualità di vita delle persone.

username:
password:
hai smarrito la password
mi voglio registrare gratuitamente